“Passi nella Memoria di Milano - Prima parte”

Evento Itinerante
Data: 29 Mar 2015 14:30 - 18:30

Luogo: Ritrovo partenza via Santa Margherita angolo via Silvio Pellico  |  Città: Milano, Italia

Tour guidato nei luoghi simbolo e in quelli poco esplorati della Resistenza a Milano

Tour guidato, alternando tratti a piedi a tratti in metropolitana - a cura di Antonio Quatela e accompagnati da storici e testimonianze - nei luoghi simbolo e in quelli poco esplorati della Resistenza a Milano. Un percorso alla scoperta delle vicende che le lapidi non raccontano.

Prima tappa: ore 14,00 ALBERGO REGINA, via Santa Margherita, angolo via Silvio Pellico
voce narrante: Marco Cavallarin con Aglaia Zannetti
L’albergo Regina è stato dal 13 settembre 1943 sino ai giorni della Liberazione la sede delle SS e della Gestapo con a capo il colonnello Walter Rauff che sovrintendeva il comando su Lombardia, Piemonte e Liguria. Sempre nello stesso edificio operava il capitano delle SS Theodor Saevecke, responsabile per Milano e provincia della SIPO-SD (Polizia di Sicurezza). I due ufficiali sono stati, assieme a una squadra di feroci marescialli, tra i principali protagonisti della repressione anti partigiana e antiebraica.
 
Seconda tappa: ore 15,00 PICCOLO TEATRO, via Rovello 2
voce narrante: Renati Sarti
Qui trovava sede la Legione autonoma Ettore Muti al comando di Francesco Colombo, un ex caporale autonominatosi colonnello. Intorno a sé aveva raccolto numerosi sbandati e delinquenti comuni che scorrazzavano per la città terrorizzando e depredando. In quella geografia del terrore a Milano, il bel palazzo fu trasformato in un luogo di detenzione dove venivano praticate torture e delitti tra i più efferati.
 
Terza tappa: ore 16,00 CARCERE DI SAN VITTORE, piazza Filangieri 2
voce narrante: Antonio Quatela con Paola Pizzi
Il carcere di San Vittore fu usato durante l’occupazione nazista come un campo di concentramento per ebrei e oppositori politici del Terzo Reich e della Repubblica Sociale di Mussolini, ed è stata la principale base di transito verso gli altri campi tedeschi e italiani. Segregati al quinto raggio, “il raggio maledetto”, si trovavano gli ebrei, mentre il sesto raggio era riservato ai politici. Tra quei raggi regnava un mostro umano, il caporal maggiore Franz Staltmayer, chiamato il Porcaro o l’orrida Bestia.
 
Quinta tappa: ore 17,20 STAZIONE CENTRALE BINARIO 21, via Ferrante Aporti 1
voce narrante: Roberto Jarach
I sotterranei della Stazione Centrale furono luogo di trasferimento di politici ed ebrei caricati su vagoni bestiame piombati con destinazione i lager tedeschi di Auschwitz-Birkenau, Mauthausen, Bergen Belsen e per i campi italiani di Fossoli e Bolzano-Gries. Da quel binario partirono 17 convo- gli carichi di esseri umani, tra i quali molti bambini, e solo una minima parte di loro fece ritorno in Patria. Il primo partì il 6 dicembre 1943, l’ultimo il 15 gennaio 1945. Oggi i sotterranei ospitano il Memoriale della Shoah di Milano.
 
Dove
Ritrovo: Milano, Albergo Regina, via Santa Margherita angolo via Silvio Pellico

 

Luogo
Via Santa Margherita
Milano, Italia

 

Google Maps


 

Altre date


  • 29 Mar 2015 14:30 - 18:30